Ritmo

Tutto e’ scandito da un ritmo. Un tam tam che gira intorno ai fianchi della nostra vita. 

Balliamo allora in questa notte stellata. Dove per respirare un po’ di tranquillita’si gioca a carte col destino. 

Ho dato uno stop ai social(e). Si l’ho dichiarato e lo sto mantenendo, si ho bisogno del mio tempo. Di quel tempo per pensare, di quel momento per capire.

Ho avuto giorni amari. E ho dormito, caspita quanto ho dormito. Ho sognato? Anche, ma se ora dovessi raccontare non credo che riuscirei a rischiarare le nubi che assottigliano il sogno.

Siamo da poco entrati nel sabato. Mi piace il sabato. 

(Cala un velo di tristezza)

Parlavo di amarezza. Di quell’amaro che ti senti in gola, dell’amarezza che soffoca l’attimo d’intesa. Eppure sono qui. Siamo qui amaro o non amaro, sete o non sete. La notte silenziosa mi culla nel suo ventre.

Si io sono qui che ascolto il ritmo battente del mio cuore.

Annunci

Avrei voluto chiamarmi Silente

Avrei voluto avere un altro nome. Magari Silente e forse avrei evitato di rompere le palle all universo intero. Ma per me in maniera arcana e’ stato riservato un appellativo di enorme responsabilita’. Verusca colei che dice il vero (che poi va a capire cosa e’ la verita’). Tutto questo preambolo per dire cosa? Per dire cio che penso che poi alla fine e la croce che mi porta alla solitudine, ma fa niente.

Ce il rammarico di averti conosciuto in uno dei miei tanti momenti d’ombra e di averti sfiorati senza aver la forza di mostrare chi o cosa io sia realmente, ma cosi non e’ potuto essere e me lo faccio andare bene.

Ma anche io vivo di percezioni o sensazioni o chiamale come ti pare e non mi serve la sfera di cristallo per capire che sostanzialmente il mio contatto nei tuoi confronti non e gradito o comunque non ce interesse nel continuare una conoscenza. Le motivazioni possono essere molteplici, ma ormai e’ inutile cercare di capire. 

Sarebbe stato forse piu’ digeribile per me sentirmelo dire direttamente, ma cosi sono fatta io non tu. Tu sei di ferro.

Ho cercato il modo di archiviare questa chat forse un giorno avrei potuto usarla per scrivere qualcosa degno di attenzione, ma non trovo il modo. Percio posso solo cancellare, ma fa niente pure questo me lo faro’ andare bene.

Forse ci incontreremo ancora in questo mondo o aldila del ponte e spero che in quel momento potrai vedere la luce che ce in me.

Una luce che ti avrebbe illuminato e probabilmente l hai appena intravista in un venerdi notte un po sballato.

Che i tuoi progetti prendano vita sempre di piu e la tua vita sia sempre ricca di luce vera e non riflessa.

Ti saluto.

Solo una cortesia se proprio ti senti di scrivere qualcosa che sia un qualcosa di veramente sentito e non un altra frase preconfezionata a quelle preferisco il silenzio.

In notte placida

Allora vediamo vediamo…sono le 2.16, il gattOmo dorme profondamente, le birbette dal silenzio che sento  saranno lunghe sul divano, mamy birba e’ uscita (speriamo non a far danni) c e un’arietta fresca…ma manca qualcosa eh si mi manca poter ascoltare un po di musica, ma non ci lamentiamo va🐒.

Va bien potrei scrivere cose interessanti, ma sono brutta e cattiva questo lo sapete gia altrimenti qui non ci stavate di sicuro 😅

🎼Io sperai d’esser fra quelli che camminano le vie ribelli stelle di stelle, sudici eroi…🎶

                                Stelle di stelle

                                               Claudio Baglioni & Mia Martini